Cerca nel blog

Attenzione: se non funziona "CERCA NEL BLOG" usa questo link (basterà cambiare il termine di ricerca con quello di tuo interesse)

giovedì 29 settembre 2016

TUMORI ASPORTATI E DISPERANTI RECIDIVE A RIPETIZIONE


LETTERA

INTERESSE PER LA SUA DIETA ANTICANCRO

Egregio Dr Vaccaro, Abbiamo sentito molto parlare della sua dieta e le vorremo sottoporre il caso di papà che ci deprime e non sappiamo più cosa fare. I suoi dati: Mariano, residente a Chiasso (Svizzera) ex muratore, classe 1953. Si è ammalato di diversi tumori dal 2009.

UN CURRICULUM DA BRIVIDO

1) 2009: Tumore al polmone adenocarcinoma (non a piccole cellule) T2N0M0, operato al polmone destro, no chemio o radio, 2) 2010: Tumore alla vescica T1N0M0, curato con TUR-Vx2, 3) 2012: Adenocarcinoma recidiva curato con Chemio e Radio, 4) 2013: Cancro alla tiroide destra T4N1b curato con Tiroideectomia, linfoectomia radio iodio terapia, 5) 2013: Recidiva b tumore alla vescica, curato con TUR-V, 6) 2015: Adenocarcinoma recidivato al polmone e sono apparse diverse metastasi al peritoneo (gli oncologi pensano che le metastasi non partano dal polmone ma dal pancreas) viene curato con chemio.

MARCATORI ALTI, METASTASI AL PERITONEO ED ALTRE INUTILI CHEMIO

Attualmente il marcatore Cea è arrivato a 2700 mentre il ca19-9 è quasi a 700. La Pet ha nuovamente segnalato le metastasi al peritoneo e ha nuovamente iniziato la chemio (2 cicli) che non danno nessun risultato, la malattia continua ad avanzare molto velocemente. Il 5.10. È stata programmata un pet/tac per rivalutare il caso.

NIENTE FUMO, NIENTE CARNE E 104 KG DI PESO

Papà ha il gruppo sanguigno A positivo, non mangia carne da diverso tempo, non fuma. Segue una alimentazione composta sopratutto da verdura, frutta, pane, pesce. Pesa 104 kg, 1,80 m (ultimo mese ha perso 7 kg per via dei forti dolori addominali e per l'avanzamento della malattia). Cosa ci consiglia? Siamo disperati e non sappiamo più cosa fare. La ringrazio con tutto il cuore per il suo parere. Grazie mille.
Bruna

*****

RISPOSTA

C'È ANCHE CHI SOFFRE LE PENE DELL'INFERNO

Ciao Bruna. Questo è uno dei messaggi che non vorrei mai ricevere, per una serie di motivi, per la necessità di essere chiari e di non illudere nessuno, ma nel contempo per l'obbligo di dare la giusta quota di speranza e di incoraggiamento a chi soffre le pene dell'inferno già qui in Terra, e per chi
soffre le stesse pene vivendogli accanto.

NON È SOLTANTO UNA QUESTIONE DI DIETA

Il recupero da queste situazioni non è chiaramente soltanto questione di dieta, ma anche di una serie di altri fattori concomitanti. Importante sicuramente non fumare e non mangiar carne. Ma anche il pesce è per molti aspetti carne e, in queste circostanze va messo da parte. Come del resto vanno estromessi farmaci ed integratori, con l'indispensabile prudenza e gradualità, ma pur sempre senza troppa esitazione. Gli altri ingredienti si trovano nel nostro protocollo-salute, nell'alternare movimento e riposo, nell'assorbire energia solare, nel ridurre i chili di troppo, nel migliorare la respirazione.

VEGETO-CRUDISMO TENDENZIALE SOSTENIBILE E PERSONALIZZATO

Il nostro sistema alimentare viene definito vegeto-crudista tendenziale, sostenibile e personalizzato secondo le nostre particolari e sempre mutevoli esigenze. Seguendo i cicli circadiani, spremute, estratti e frutta acquosa si assumono in forte prevalenza al mattino. Pranzo e cena consistono in una abbondante terrina iniziale di verdure crude ben masticate, seguite da un piatto di verdure cotte ai minimi termini o di una minestra di verdure, o dei gnocchi di patate non irradiate, o comunque di un piatto gradito e non trasgressivo dei nostri principi di base, con sobretà e digeribilità in testa a tutti i valori.

LA REMISSIONE NATURALE, AIUTATA DA SCELTE VIRTUOSE, NON È AFFATTO UNA COSA RARA

Il curriculum terapeutico di stampo medico è quello solito. Quello nel quale tutti più o meno inciampano e cadono. Quello della cura sul sintomo tumorale. Quello della asportazione e dell'annientamento fisico della escrescenza pur non sapendo nulla del dove, del come e del perché essa si è generata. Gli oncologi diranno che quella è la sola via e che mancano le controprove che qualsiasi altro sistema avrebbe potuto fare meglio. Ma si tratta di autentiche frottole. I casi di autoguarigioni mediante non-cura sul sintomo e mediante remissione naturale esistono e si contano a migliaia, anche se l'Ordine Medico si guarda bene dall'ammetterli o dal pubblicarli.

ISTRUIRSI DI SCIENZA IGIENISTICA È UN PERCORSO OBBLIGATO

Ne parlo in continuazione nei miei articoli sul cancro e sulle situazioni particolarmente critiche. Leggere ad esempio la tesina "Asportazione al colon, chemio inutile e riproposizione della recidiva", del 28/9/16. Se poi andate sul blog con reale volontà e determinazione, con autentica volontà di apprendere e di applicare le nozioni e i metodi della Scuola Superiore di Scienza Igienistica, di apprendere e di applicare le leggi inalterabili di Mare Natura, che vedono il corpo umano come una entità health programmed ed health oriented, e non come un essere disgraziato in balia delle bizze, dei capricci e delle vendette di Tutankhamon. Vi consiglio pertanto di andare sul blog e digitare come motore di ricerca le parole tumore, cancro, chemio, recidive, dieta. Potrete ottenere i titoli di decine e decine di articoli fondamentali controcorrente sul tema.

CONCETTI MILLENARI MA NEL CONTEMPO PROFONDAMENTE INNOVATIVI

Dovrete studiarvi argomenti come i cicli circadiani, come la scala Simoneton, come la depurazione continua attuata da chi si comporta correttamente, come gli effetti eliminativi, come lo stop alla crescita e come la disgregazione e all'autolisi del tumore mediante digiuno, semidigiuno, mediante diete crudiste, cure dell'uva, e soprattutto mediante digiuno indotto notturno nella coda mattiniera del ciclo assimilativo che va dalle 20 alle 4 am, o volendo dalle 22 alle 6 del mattino successivo.

SOLO LA DEPURAZIONE SISTEMATICA DEL CORPO PUÒ GUARIRE, NIENTE ALTRO CHE QUELLA

Se si gioca la carta della rassegnazione nulla si tocca e nulla si fa. Ma se invece puntiamo al recupero quasi-miracoloso di un corpo sottoposto a un continuo accanimento terapeutico, a cure su cure invasive sul sintomo tumorale, e non invece sulle cause che stanno alla base della sua alta tumorosità corporale, non si può fare altro che tentare l'unica via potente ed alternativa che si chiama depurazione. Questo implicherà in ogni caso fenomeni di eliminazione dei veleni, non appena il sistema immunitario, arricchito dall'acqua biologica, dalla clorofilla e dalla vitamina C di cui esso è particolarmente assetato, darà segni di autentico ripresa e reattività.

RUOLO FONDAMENTALE DEL SISTEMA IMMUNITARIO

Qualcosa di simile a quanto faceva Max Gerson. Una depurazione che verte su frutta acquosa di stagione e su tanti succhi di frutta alternati a succhi di verdure. Un bagno continuo di acqua biologica e di verde clorofilla, utili a smaltire i veleni accumulati e a ridare vitalità al sistema. Nessuna garanzia che tutto funzioni al meglio e che si conseguano i risultati sperati. Le condizioni di vostro padre sono tali da non accampare pretese, sono legate a un filo. Tutto dipende dalla sua residua capacità di autoguarire nonostante le sue precarie e compromesse condizioni. Sarà il suo sistema immunitario calpestato e ricalpestato a decidere verso il recupero graduale o verso la exit liberatoria.

AD OGNI VETTURA IL SUO CARBURANTE ADATTO

Il buon cibo non guarisce niente e nessuno ma si comporta da supercarburante o da pessimo carburante secondo le scelte virtuose o scellerate che si fanno giorno per giorno, mese per mese, anno per anno. Un buon cibo sobrio, innocente e soprattutto leggero e digeribile, vitale e vibrante, non va a tassare le fatiche digestive, non va ad appesantire i compiti del sistema immunitario, ma facilita al contrario la delicata fase di assunzione nutritiva e calorica a costo digestivo-enzimatico zero o comunque al costo minimo possibile. In pratica, il buon cibo tende a ridare libertà ed efficacia operativa ai sistemi interni di autoguarigione, all'asse ipotalamo-ghiandolare-immunitario, che sono gli unici e i veri eventuali agenti e i veri protagonisti dell'eventuale recupero.

CONDIZIONI BASE PER UN RIPRISTINO DELLE FORZE

Le condizioni-base per una remissione naturale sono sempre quelle. Si parla di residue capacità funzionali del fegato e degli organi vitali. Si parla di residue possibilità dell'immunocompetenza di essere rigenerata. Si parla dello spirito combattivo del paziente e della sua scorza naturale, ossia della sua capacità di resistere alla situazione di emergenza e di non subire un arresto cardiaco. Si parla di capacità del sistema immunitario e della biochimica anti-tumorale interna di far fronte alla moltiplicazione cellulare in atto.

LA GUARIGIONE È DI COMPETENZA ESCLUSIVA DEL MEDICO INTERNO

In ogni caso tutti i rimedi efficaci per saltar fuori dal tunnel tumorale vengono realizzati e condotti dal corpo stesso in esclusiva, non appena gliene diamo la possibilità, e niente altro se non da quello. La guarigione è sempre una autoguarigione. La guarigione autentica, ed anche l'eventuale sterzata verso la exit, è sempre di competenza del nostro infllibile medico interno assistito dalle ineluttabili e sagge leggi di Madre Natura.

Valdo Vaccaro










MAMMA LONDINESE E SUA BAMBINA DI 5 ANNI SALVATE DALLA DIETA VEGANA


LETTERA DALLA UNIVERSAL MEDICAL DI UTRECHT-OLANDA

Ciao Valdo. Dal momento che i media nostrani non perdono occasione per distorcere, mascherare, addomesticare od aggravare le notizie, al fine di infierire mediante colpi bassi sulla reputazione stupenda del Movimento Igienista e sulle diete vegeto-crudiste e vegan-crudiste da esso raccomandate, è opportuno che le notizie genuine e pulite che a volte filtrano, nonostante gli omertosi muri di gomma innalzati dalla controparte, vengano evidenziate e magnificate.
Fidel

*****

VINTA LA BULIMIA E I DISTURBI ALIMENTARI

La dieta vegana ha salvato Rhiannon Griffin dalla bulimia. Uno stile alimentare che le ha permesso di superare i suoi disturbi alimentari e di rinascere. Ora la Griffin, una donna di 27 anni, ha deciso di crescere la figlia Molly, di 5 anni, seguendo i precetti della dieta vegana. "La mia bambina mangia solo frutta e verdura crude", dice orgogliosa di lei mamma Rhiannon, sottolineando come trasmettere il suo stile alimentare alla figlia sia per lei motivo di gioia.

RIFIUTO SISTEMATICO DEL CIBO SPAZZATURA

La donna ha raccontato al Daily Mail che la sua bambina di appena 5 anni ha deciso in autonomia di diventare vegana e le chiede da mangiare solo frutta e verdura, mai dolci o altro cibo spazzatura che qualsiasi bimbo della sua età chiederebbe. Per Rhiannon tutto è iniziato quando ha sconfitto la sua battaglia contro la bulimia adottando uno stile di vita vegano. Poi, quando è nata la figlia Molly, ha deciso di parlarle di questa scelta e di spiegarle le implicazioni etiche. La bimba, spiega Rhiannon, ha così deciso di seguire la dieta della mamma.

UNA BAMBINA CHE VALE E CHE REGALA GRANDI EMOZIONI

"È naturale trasmettere qualcosa di bello ai proprio figli. Mi sento benissimo e voglio che anche la mia piccina si senta alla pari. Appena ho spiegato a Molly la provenienza del cibo animale, lei ha voluto diventare vegana come me. Invece di chiedere dolci e cibo spazzatura come fanno molti bambini della sua età, lei mi chiede di mangiare frutta e verdura. Voglio darle la vita più bella che si possa, ed è emozionante vedere come rispetta il suo corpo".

*****

RISPOSTA

SILENZIO TELEFONICO INDOTTO ED OBBLIGATO

Ciao Fidel. Grazie per questo importante e simpatico contributo. Approfitto dell'occasione per inviare a te ed agli amici più speciali un segnale di vicinanza, scusandomi per il mio lungo silenzio telefonico. Non si tratta ovviamente di trascuratezza. La diabolica sottrazione delle mie ultime 16 agende mi ha letteralmente spogliato di ogni dato, di ogni telefono, di ogni annotazione. La mia scrivania, da sempre dotata di efficace ordine operativo, è stata letteralmente rasa al suolo, massacrata e dissacrata. Ora ospita fogli disordinati e sparsi con tanti scarabocchi ed annotazioni volanti. Un vivere sotto la cappa soffocante e poliziesca del marciume e della pestilenza di stato.

QUALCUNO DOVRÀ PAGARE

Non vi chiamo ma vi penso intensamente. Recuperare con difficoltà e fatica i vostri numeri e chiamarvi al telefono potrebbe persino danneggiarvi vista la situazione paradossale ed assurda che mi è stata riservata. Ho appena saputo che qualche giornale ha insinuato che sarei stato persino arrestato e che la bufala girerebbe su internet. La cosa infastidisce ma fino a un certo punto. Sequestrarmi gli strumenti di lavoro non è dopotutto molto diverso dall'imprigionare o dal confinare agli arresti domiciliari. Qualcuno dovrà pagare carissimo questo accanimento, questa ingiustizia grave e manifesta.

COMPIACENZA E CONNIVENZA CON IL REGIME SANITARIO

La realtà e che viviamo in in uno stato privo di nobiltà, privo di buona educazione, privo di coscienza e conoscenza. Uno stato che ha posto in cima alle sue priorità l'appoggio incondizionato alle presunzioni, ai dogmatismi ed alle schizofrenie della medicina, come si trattasse di un gruppo irreprensibile ed infallibile di estrazione divina, meritevole di difesa legislativa, di monopolismo ed esclusiva assoluta nel delicato campo della salute. Uno stato che ha elevato a dignità istituzionale indiscutibile le vaccinazioni, le chemio, i farmaci, gli integratori, i macelli, e persino le menzogne, le idiozie e le clamorose corruzioni dell'Aids. Un abbraccio a tutti.

Valdo Vaccaro



BUON COMPLEANNO A SILVIO BERLUSCONI, TELEVISIONI A PARTE



UN AUGURIO AL GRANDE SILVIO

Questo augurio non arriva da un capo di stato e da una persona ai vertici. Sono in questo momento un semplice tuo concittadino, anzi un sub-concittadino gravato da sequestri, da denunce, da persecuzioni e da trame, per dei reati di opinione in tema di salute, per aver malauguratamente riportato in salute migliaia e migliaia di persone indirizzandole verso una Scuola Superiore di Salute, di Comportamento Virtuoso e di Rispetto Assoluto delle Leggi Eterne ed Immutabili di Madre Natura, leggi in netta collisione con le strampalate malefatte di un sistema medico carico di eclatanti ed incredibili difetti. 

MESSAGGIO DI PROVENIENZA POPOLARE

Questo messaggio non arriva da un Vip della politica e nemmeno da un medico. Non sono medico e non mi interessa di esserlo. Ma non sono nemmeno un sotto-medico. È il medico convenzionale, per sua disgrazia e per i suoi limiti, ad essere sotto-igienista e pertanto incapace di reggere il confronto. Il paragone e la sfida non avvengono certo sul piano dei pezzi di carta. Ne ho tre di lauree, ma non quella aurea e divina in tecniche mediche invasive e distruttive. La sfida avviene invece sul piano dell'impostazione scientifica e razionale, sul piano delle risposte chiare ed esaustive che si danno o non si danno, sul piano delle paure che si ingenerano o non si ingenerano, sul piano dei risultati finali dimostrati e provati che si conseguono o non si conseguono.

NESSUN SENSO DI INFERIORITÀ

Alla fino guardo il medico convenzionale dall'alto in basso e non viceversa. Non per mancanza di umiltà e di rispetto, ma in forza di premesse scientifiche storiche millenarie e, principalmente, in forza delle strabilianti conferme che arrivano a ripetizione tutti i giorni da ogni parte del pianeta.
Spero in ogni caso che il mio messaggio, in un modo o nell'altro, ti capiti fra le mani.

SEI UNA PERSONA SICURAMENTE SPECIALE

Sei una persona che tende a selezionare e distinguere la gente tra grandi amici e grandi avversari. Personaggio controverso. Personaggio invidiato e a volte odiato od incompreso. Organizzatore e imprenditore di rara e indiscussa abilità. Amato per i successi del grande Milan dei Van Basten e dei Maldini. Personaggio costantemente perseguitato dai magistrati rossi per qualcuno. Oppure mai abbastanza bastonato per altri. Spero di non suscitare polemiche facendoti gli auguri per i tuoi magnifici 80 anni.

AMICO DI PUTIN E DEL COLONNELLO GHEDDAFI

Non mi dà per niente fastidio la tua passata e presente amicizia per Vladimir Putin, come non mi dava fastidio quella col Colonnello Gheddafi, scematasi e scioltasi però all'improvviso come neve al sole nel corso di pressioni esterne e di drammatiche circostanze note a tutti.

BARRIERA AL SINISTRISMO NGUARIBILE DEL PAESE

Non mi dà fastidio nemmeno la tua tempra politica e la tua determinazione nel fare da ostacolo e da barriera per decenni all'eccessivo ed inamovibile sinistrismo italico di maniera, all'ortodossia dogmatica e stalinista che arieggiava nel paese impregnandolo di statalismo e di rigidità sindacale spesso autolesionistica, al di là delle esigenze e dei diritti legittimi dei lavoratori sottovalutati e sottopagati.

RISPETTO PER ANTONIO GRAMSCI

Ostacolo e barriera non tanto all'insegnamento originario delle origini di un Antonio Gramsci, per tanti versi coerente, intelligente ed eroico, condito di frasi coraggiose e chiare come "Il Vaticano rappresenta la più grande forza reazionaria esistente in questo paese", o "Istruitevi perché avremo bisogno di tutta la nostra intelligenza. Agitatevi perché avremo bisogno di tutto il nostro entusiasmo. Organizzatevi perché avremo bisogno di tutta la nostra forza", quanto ai troppi compagni con in tasca la conveniente tessera del Pci e con la Ferrari parcheggiata nel garage di casa.

RISPETTO PER ENRICO BERLINGUER

Ostacolo e barriera non tanto alla dura, ma elegante e nobile nel contempo, opposizione politica di un
Enrico Berlinguer, quanto al rigido inquadramento rosso, deleterio per la reputazione, per la flessibilità ideologica e per la dissuasione verso le vitali iniziative degli investitori italiani ed esteri. 

SOSTEGNO NELLE VERTENZE CONTRO DE BENEDETTI

Ho sempre parteggiato mentalmente per te nelle note diatribe contro gli scandali delle Cooperative Rosse, o contro le campagne diffamatorie sui festini e sulle belle donne, o nelle battaglie a suon di miliardi con la prepotenza e la voracità di Carlo De Benedetti. Ma le note dolenti arrivano proprio dalle cose a cui sei più legato. Mi riferisco in particolare al cuore della tua imprenditoria, alle tue reti televisive.

I SOLDI IN ARRIVO VANNO DIFESI E SALVAGUARDATI

Nessuno pretende purezza e trasparenza assoluta. Sarebbe utopistico attendersi questo in un contenitore globale nel quale fluiscono enormi flussi di danaro e nel quale si creano inevitabili dipendenze, favori e collusioni. Tuttavia, qualcosa di meglio e di più era ed è lecito attendersi da chi spesso pretende di essere migliore degli altri, da chi pretende di operare su piani di qualità e non solo di grosse cifre in entrata ed in uscita, da chi pretende di porsi come alternativa libertaria e liberale al monopolio delle televisioni pubbliche.

UNA MACCHIA INDELEBILE SULLA REPUTAZIONE MEDIASET

Personalmente sono rimasto sbalordito dalla vicenda Iene e dai tranelli organizzati a mio danno da Nadia Toffa, con il coinvolgimento di Mediaset, una macchia insozzante, qualcosa che grida vendetta e che ricopre di vergogna la buona reputazione di quanto il vostro gruppo e i tuoi figli stanno facendo.
Si tratta forse di piccoli problemi che non hanno nemmeno sfiorato la Direzione Mediaset? Peggio per voi. La vita è fatta anche di piccole cose che non vanno trascurate, ignorate o messe in disparte.

MARTELLAMENTI MEDIATICI PER ADDORMENTARE ED INTORPIDIRE IL POPOLO

Ma non è soltanto questo. Le televisioni di stato si distinguono per il loro insopportabile, settario e fazioso martellamento mediatico in favore dell'arroganza al potere. Un martellamento imperterrito che prosegue però anche sulle reti private con la stessa Mediaset in testa. Reti private stracolme di olimpiadi e di paralimpiadi, di premier league, di sfilate, di gossip, di oscar e statuette, di festival del cinema, di pettegolezzi e stupidaggini, di banalità e stravaganze, adatte a drogare la mente e a intorpidire ed assopire il pubblico, a mantenerlo nella più profonda ipnosi, nella più assoluta mansuetudine e passività, in quella desiderata e pianificata remissività che tanto piace al sistema.
Non c'è da meravigliarsi che la gente dal palato fine non guardi nemmeno la televisione.

NECESSITÀ SOFISTICATE, ARTIFICIOSE ED IRRAGIUNGIBILI

Tutto il resto si riduce a telegiornali stracarichi di attentati, immigrazioni, violenze belliche, disoccupazione e miserie, alternati a pubblicità devianti e degradanti su auto e moto costosissime, su stili di vita dispendiosi e lussuosi, su un consumismo progressivo che mette più a nudo ancora l'incapacità, l'impossibilità e la proibizione cronica di accedere a quegli obiettivi dondolati satanicamente e provocativamente sul naso come micidiali esche invoglianti a ragazzi privi di prospettive e privi di risorse.

SPOT PUBBLICITARI DEVIANTI

Rimane però lo spazio e il tempo per altre meraviglie. Pubblicità per le cose dannose e inutili, ma soprattutto per cibi e bevande spazzatura, pubblicità al ritmo di 7 su 10 per integratori e farmaci, rubriche di alimentazione con infami esibizioni di animali sgozzati e di ricette grasso-proteiche indirizzate a un pubblico che già soffre di intolleranza alla caseina e alla cadaverina, oltre che di diabete e di obesità e di tumorosità incrementante su ritmi pazzeschi. 

PIAGNISTEI E QUESTUE AI LIMITI DELLA DECENZA

Il tutto condito da grotteschi piagnistei, da richieste continue di soldi, di contributi, di adozioni a distanza. Il tutto intriso di solleciti a supporto di fumose ed eternamente inconcludenti ricerche scientifiche su malattie rare e disperanti. Questue immorali al limite della legalità e della decenza, giostrate e promosse tra l'altro da noti personaggi che navigano nella ricchezza e che giocano a fare i raccoglitori di elemosine miliardarie e a presentarsi come benefattori dei bambini e dei popoli.

TRATTAMENTO SPECIALE PER UNA MEDICINA ASSILLANTE, TERRORISTICA ED AMMALANTE

Rimane soprattutto lo spazio e il tempo per tempestare ed angosciare la gente con le menzogne, i dogmatismi e le arroganze della medicina, con rammarichi espliciti e velati alla scarsità di vaccinazioni, al disturbo dei ciarlatani e degli alternativi nei riguardi della Divina Arte del Guarire Medico, che consiste esattamente nell'opposto, ovvero nella Satanica Arte dello Spaventare e del Far Ammalare la gente resa ignorante, ignara e disponibile ad ogni sorta di curomania e di accanimento terapeutico, inchiodata ignobilmente ai voleri ed agli interessi delle multinazionali del farmaco e del vaccino.

SCANDALOSA E SQUINTERNATA CAMPAGNA IN ATTO A FAVORE DEI VACCINI

Sommamente scandalosa la campagna in atto proprio mentre scrivo, tesa a dare valore scientifico all'imbecille e sballante metodo della vaccinazione, tesa a contrabbandare l'imbavagliamento dei medici scomodi per una unanimità inesistente dei medesimi a favore dei vaccini, tesa a riabilitare le insulse ideologie pasteuriane e i pestilenzialismi della Medicina Monatta ed Untrice dei Lazzaretti Manzoniani, tesa ad attribuire ai vaccini la scomparsa delle epidemie quando ogni progresso è stato invece ottenuto grazie alle migliorie nel campo igienistico, all'acqua corrente, alle reti fognarie e a tutto il resto, nonché a medici-scienziati di livelli mai più visti come ad esempio Claude Bernard e Max Pettenkofer. 

Tanti auguri Silvio. 
Valdo Vaccaro